Archivi tag: Fare memoria

L’ultimo saluto a Mario Mastroianni

Il 19 aprile 2017 Mario Mastroianni, figura storica e carismatica dello scoutismo giovanile e adulto di Lamezia Terme, è tornato alla Casa del Padre.  Pubblichiamo di seguito il saluto che Valeria Failla gli ha rivolto al termine delle esequie, interpretando i sentimenti della Comunità Masci Lamezia Terme 1 “Neocastrum”, di cui Mario faceva parte e di cui era stato a lungo Magister, e di tutto lo scoutismo lametino.
Continua la lettura di L’ultimo saluto a Mario Mastroianni

Maggio 2016: 56° Anniversario della prima Promessa Scout a Lamezia Terme

La breve introduzione di Italo Leone alla cerimonia di rinnovo della Promessa nello storico cortile accanto alla Cattedrale.

20160522-Rinnovo Promessa-0E siamo ancora una volta in questo cortile in cui da ragazzi, pieni di energia e di speranze, si pronunciò per la prima volta a Lamezia Terme una Promessa scout.
Ci ritroviamo dopo cinquantasei anni, con più acciacchi e meno illusioni, a ripetere con emozione quella stessa promessa, convinti che questa semplice cerimonia non scaturisce dal sentimento di nostalgia per quella fase della vita umana in cui la strada da percorrere è ancora lunga e i ricordi sono ancora pochi, ma risponde a un convincimento profondo dell’intelletto e all’adesione commossa del cuore.
Continua la lettura di Maggio 2016: 56° Anniversario della prima Promessa Scout a Lamezia Terme

Celebrare ricordare testimoniare

Maggio 1960 – Maggio 2016
56° anniversario delle prime Promesse Scout a Lamezia Terme

Francesco Marchetti

CELEBRARE – RICORDA20100515-TargaRE – TESTIMONIARE: Sono tre parole apparentemente sinonimi ma in realtà molto diverse.

Noi Adulti e Scout del gruppo “Tracce Scout Lamezia” non ci siamo ritrovati oggi per CELEBRARE i  fasti di un passato che potremmo ritenere, magari con una punta di narcisismo, degno di essere celebrato. Noi Adulti e Scout non ci siamo ritrovati per RICORDARE gli anni di una gioventù ormai lontana, dove le difficoltà, che pur ci sono state, sembrano dissolversi nella nebbia della nostalgia.
Continua la lettura di Celebrare ricordare testimoniare

Grazie per aver camminato con noi…

1966-Salvatore SalvatoriMartedì 5 maggio a Roma nella Basilica di S. Giovanni Battista dei Fiorentini, sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei capi scout italiani, nel 32° della dipartita del capo scout emerito, prof. Salvatore Salvatori. 

Francesco Marchetti

Oggi, era dei computer, si usa spesso il termine memorizzare con l’accezione di compiere un’azione che permetta di conservare, per tenere a disposizione. Ma fare memoria ha anche il senso di ricordare per continuare, per non dimenticare, per non deformare una idea costitutiva. Continua la lettura di Grazie per aver camminato con noi…

Fare memoria non è solo ricordare

54° Anniversario delle prime Promesse Scout a Lamezia Terme

Siamo qui per ribadire – rinnovandola per la cinquantaquattresima volta – la nostra intatta fedeltà ad una promessa fatta: una promessa che nel maggio 1960, giovanissimi, e forse non pienamente consapevoli, pronunciammo per la prima volta impegnandoci a lasciare il mondo un po’ migliore di come lo avevamo trovato. …”

Francesco Marchetti – Adulto Scout

Carissimi fratelli e carissime sorelle scout,
carissimi amici tutti,

Siamo qui per ricordare le prime promesse scout celebrate a Lamezia nel 1960, ed è ovvio porsi una domanda: ha senso celebrare un evento accaduto 54 anni fa?

Nel riflettere a come rispondere a qRinnovo-Promessa-1uesta domanda mi è venuto spontaneo riandare alle parole pronunciate da Papa Francesco durante la veglia di Pasqua in San Pietro.

Continua la lettura di Fare memoria non è solo ricordare

15 maggio 2010: Perché oggi siamo qui?

50° Anniversario  delle prime Promesse Scout  a Lamezia Terme

… Siamo qui per “non perdere il nostro futuro”, siamo qui per ribadire, rinnovandola per la cinquantesima volta, la nostra intatta fedeltà ad una promessa fatta …  

Francesco Marchetti – Adulto Scout

Perché oggi siamo qui?

Partirei dall’afferma20100515 Francesco Marchettizione di un teologo ebreo, A.J. Heschel, che afferma: il ricordo costituisce la pietra di paragone di tutte le azioni. La memoria è una sorgente di fede. Avere fede è ricordare…molto di ciò che la Bibbia ci chiede, come credenti, può essere racchiuso in una sola parola: ricorda Israele (Dt 4,9) ….. il ricordo è quindi un atto sacro: noi santifichiamo il presente rammentando il passato…” Continua la lettura di 15 maggio 2010: Perché oggi siamo qui?